Un precursore dei tempi: Anton Heyboer


Oggi conosceremo un pittore e incisore olandese, Anton Heyboer (9 febbraio 1924 - 9 aprile 2005).
Secondo le informazioni in nostro possesso, Anton Heyboer è nato sulla piccola isola di Pulau Weh, nel nord di Sumatra, come figlio di un ingegnere meccanico olandese e da una maestra di scuola. Suo padre lavorava nel porto del carbone lì per Shell Oil e sua madre lavorava nella scuola locale con bambini olandesi. La cura di Anton bambino era nelle mani di Baboe Jami, un'infermiera che si occupava di Heyboer solo per 5 mesi all'anno, ma il cui calore sarebbe rimasto un ricordo affettuoso per il resto della sua vita e avrebbe influenzato il suo lavoro successivo come l'ideale della "donna originale".
La famiglia viaggiò ovunque la Shell avesse bisogno di suo padre e visse a Curaçao negli anni dal 1933 al 1938. Anton è stato preparato per diventare un ingegnere meccanico come suo padre. Nel 1939 la famiglia andò in vacanza nei Paesi Bassi, ma a causa dello scoppio della seconda guerra mondiale non poterono tornare a Curaçao e si stabilirono a Voorburg, dove Anton andò a lavorare per la compagnia "Van der Heem" a L'Aia.

Nel 1942 la famiglia si trasferì ad Haarlem, dove vivevano sulla Zijlweg. Qui il giovane Anton iniziò a studiare per diventare un disegnatore tecnico, ma insolitamente ricevette il diploma per la sua attitudine dopo soli tre mesi e iniziò a lavorare per suo zio Paasman che forniva pompe idrauliche per un azienda locale di gru Figee. Ha lavorato lì nello studio dei disegnatori, dove c'erano grandi finestre sul lato sud per far entrare la luce.
Nel 1943 fu arruolato per lavoro in Germania e trascorse sette mesi nel campo di lavoro di Prenzlauer Berg a Berlino, dove si ammalò gravemente. Questa brutta esperienza avrebbe poi influenzato fortemente la sua arte successivamente.
Dopo sette mesi tornò ad Haarlem, dove visse con i suoi genitori fino alla fine della guerra. Quando la loro casa fu distrutta per la "Festung Haarlem" nel 1944, si trasferirono nella Lorenzkade e Anton aiutò suo padre a costruire "noodkachels" (stufe di emergenza). Durante il duro periodo invernale si soffriva anche la fame, Anton fu costretto ad integrare il reddito familiare vendendo alcune delle sue opere. Inoltre, realizzò insegne per imprese locali presenti in città e stampò poster e illustrazioni con cartoni animati.

Dopo la guerra nell'autunno del 1945, Anton si trasferì a Borger, in Olanda, dove si incontrò con Hans Heyting nel 1946. Secondo il biografo di Heyting, Heyboer era venuto a Borger dopo essere stato ispirato dalla lettura delle lettere di Theo e Vincent van Gogh e voleva andare a Drenthe per vedere lui stesso la campagna circostante. Heyboer era così popolare tra le donne che fu necessario installare un allarme sull'ingresso della casa "Groene Kruis" in cui dipingeva, per impedire alle ragazze di presentarsi senza preavviso. Ha aiutato ad avviare il club "vereniging Drentse schilders" e ha iniziato a dipingere intensamente. Dopo solo un anno il luogo divenne noto come "Rembrandtplein". Nel 1946 il lavoro di Heyboer fu mostrato insieme a quello degli altri "Drentse schilders" ad Assen.
Sempre a Borger, Anton incontrò il pittore Jan Kagie, che finì per influenzare la sua arte quando lo portò con sé in un viaggio in Francia nel 1947. Anton tornò a nord dopo 3 mesi, quando rimase letteralmente al verde. Inizialmente si trasferì dai suoi genitori, ma il loro matrimonio stava peggiorando e quindi decise rapidamente di voler trovare un posto dove vivere.


  • Madonna - Anton Heyboer
    Madonna •  1993
  • Black Family - Anton Heyboer
    Black Family •  1989
  • The New Paradox - Anton Heyboer
    The New Paradox •  1987
  • Thai Papier - Anton Heyboer
    Thai Papier •  1987
  • De Kracht Van Het Wezen - Anton Heyboer
    De Kracht Van Het Wezen •  1981
  • Life Is All - Anton Heyboer
    Life Is All •  1981
  • Four - Anton Heyboer
    Four •  1979
  • Foto's Op Aluminium - Anton Heyboer
    Foto's Op Aluminium •  1979
  • Man Vrouw - Anton Heyboer
    Man Vrouw •  1978
  • Zonder Titel - Anton Heyboer
    Zonder Titel •  1975
  • Beeing Living - Anton Heyboer
    Beeing Living •  1974
  • Marriage Marike and Anton - Anton Heyboer
    Marriage Marike and Anton •  1974
  • To Fall Is Reason To Life - Anton Heyboer
    To Fall Is Reason To Life •  1974
  • Onschuuld Waanzin - Anton Heyboer
    Onschuuld Waanzin •  1974
  • Elementair Structure - Anton Heyboer
    Elementair Structure •  1974
  • Give Back Life - Anton Heyboer
    Give Back Life •  1973
  • Lost Life - Anton Heyboer
    Lost Life •  1973
  • Left Woman Behind As Thime - Anton Heyboer
    Left Woman Behind As Thime •  1972
  • Relative In Conscience - Anton Heyboer
    Relative In Conscience •  1972
  • Left The Feeling As Normal - Anton Heyboer
    Left The Feeling As Normal •  1972

Commenti

Post più popolari