Il varietà dell'immaginazione: Francis Bacon


Francis Bacon è uno dei pittori più importanti del XX secolo. Britannico di origini irlandesi, Bacon è nato a Dublino il 28 ottobre 1909 da genitori inglesi che si sono recentemente trasferiti in Irlanda. La sua famiglia si trasferì tra Inghilterra e Irlanda negli anni del dopoguerra, ma i rapporti divennero tesi quando entrò nell'età della pubertà e iniziò a comprendere la sua omosessualità. Nel 1926, dopo esser stato buttato fuori dalla casa di famiglia, il giovane 16enne Bacon arrivò a Londra con pochi soldi e nessun piano che sembrasse chiaro. L'anno successivo partì per Berlino e finì per stabilirsi a Parigi, dove potè vedere Picasso in una mostra del 1927 che lo impressionò profondamente. Verso la fine del 1928 Bacon tornò a Londra, dove lavorò come designer di mobili e di interni. Poco dopo iniziò anche ad esporre alcuni dei suoi progetti in alcune mostre in studio con i pittori Jean Shepeard e Roy de Maistre. Qui Bacon incontrò anche uno dei suoi primi clienti, l'uomo d'affari Eric Hall, con il quale intrattenne una relazione intima che poi continuò per oltre 15 anni. Bacon iniziò così a spostare le sue energie verso la pittura e nel 1933 produsse il suo primo significativo dipinto, Crocifissione (1933) che mostra l'influenza di Picasso e delle sue forme biomorfe.

Nonostante un modesto successo, Bacon lottò molto per vivere del suo lavoro. Inoltre non fu per nulla soddisfatto delle sue prime opere e distrusse la maggior parte dei dipinti di quel periodo. All'inizio della seconda guerra mondiale, Bacon fu esonerato dal servizio militare a causa della sua malattia caratterizzata da attacchi d'asma, ma si offrì volontario per il servizio civile. Iniziò così a lavorare nell'Air Raid Precautions, un'organizzazione che assisteva i cittadini durante i bombardamenti e le incursioni aeree, e vi prestò servizio fino al 1943. Questo periodo fu anche artisticamente formativo per Bacon, i dipinti di quel periodo come Three Studies for Figures at the Base of a Crucifixion (1944) lo spinsero al centro della scena artistica londinese del dopoguerra. Nel 1948, Bacon ottenne un prestigioso riconoscimento per la sua carriera quando il Museum of Modern Art di New York acquisì la sua opera Painting (1946). Durante tutto questo periodo, Bacon fu molto ispirato e dipinse alcune delle sue opere più riconosciute e importanti, come la serie Head (1949), e anche la sua serie di Papi urlanti che furono in gran parte ispirati al Ritratto di Papa Innocenzo X di Diego Velazquez (1650). Dopo il suo lungo impegno con la serie Pope, Bacon presentò una serie ispirata al dipinto The painter on the Road to Tarascon di Vincent Van Gogh (1888). Dipinti come Study for a Portrait of Van Gogh I (1957) rappresenteranno una chiara rottura rispetto ai precedenti dipinti monocromatici dell'artista.
Successivamente, Bacon nel 1961 si stabilì a South Kensington, a Londra, dove rimase per il resto della sua vita. Dipinti di quel periodo come Tre studi per una crocifissione (1962) furono trittici che riscossero un successo su larga scala, un formato che divenne molto popolare e rappresentò il marchio del suo lavoro. Nel 1963, una retrospettiva di Bacon fu presentata al Guggenheim Museum di New York, e consolidò ulteriormente il suo status di artista internazionale. Anni dopo, nel 1971, all'apertura della sua grande retrospettiva a Parigi, venne a conoscenza del suicidio dell'amico ed ex amante George Dyer. Molti dei dipinti successivi furono dedicati all'argomento come il Trittico, Marzo 1974 (1974). Durante gli anni '80, Bacon ebbe ancora un riconoscimento a livello internazionale con una retrospettiva della Tate che si tenne nel 1985 e le mostre internazionali a Mosca (1988) e Washington (1989). Francis Bacon morì di polmonite il 28 aprile 1992 durante una visita a Madrid.


  • Figura sdraiata • 1958
  • Testa di uomo - Studio di un disegno di Van Gogh • 1959
  • Due figure in una stanza • 1959
  • Figura sdraiata n. 1 • 1959
  • Miss Muriel Belcher • 1959
  • Figura dormiente • 1959
  • Testa di donna • 1960
  • Donna IV • 1960
  • Uomo disteso con scultura • 1960
  • Omaggio a Van Gogh • 1960
  • Figura ambulante • 1959-1960
  • Testa III • 1961
  • Accovacciato nudo • 1961
  • Testa IV • 1961
  • Donna sdraiata • 1961
  • Figura seduta • 1961
  • Nappe • 1961
  • Figura • 1961
  • Studio per il capo di Isabel Rawsthorne • 1961
  • Studio per un papa VI • 1961
  • Studio per papa III • 1961
  • Studio per un papa IV • 1961
  • Studio per un ritratto • 1962
  • Figura che gira • 1962
  • Tre studi per una crocifissione • 1962
  • Studio per tre teste • 1962

Commenti

Post più popolari