Ha inventato gli zombie e non solo: Francisco Goya


Considerato uno degli ultimi maestri della pittura, Francisco Goya (30 Marzo 1746 - 16 Aprile 1828)
fu un talentuoso pittore e incisore spagnolo, nonché il primo dei moderni. Iniziò il suo apprendistato in pittura all'età di soli 14 anni e il suo talento fu rapidamente riconosciuto. In primo luogo  presentò domanda alla Royal Academy of Fine Arts nel 1763 e successivamente nel 1766, ma entrambe le richieste gli furono negate. Solo nel 1771 si recò a Roma, dove vinse il secondo posto in un concorso di pittura che gli assicurò anche un lavoro di progettazione di arazzi presso la Royal Tapestry Factory. Inoltre, ideò e completò oltre 42 modelli, che furono utilizzati per coprire le pareti dei palazzi di recente costruzione a Madrid e dintorni, che gli diedero per la prima volta un pubblico reale immediato.

Nel 1780 divenne amico del principe ereditario di Spagna, e trascorse due estati con lui e la sua famiglia dipingendo ritratti e ampliando la sua cerchia di possibili committenti. Gli fu assegnato un posto con stipendio come pittore di corte nel 1786 e nel 1799 fu nominato primo pittore di corte. Dipinse per il re e la sua famiglia, nonché per la nobiltà spagnola.

Tra il 1792 e il 1793, Goya iniziò a soffrire di una misteriosa malattia che lo rese sordo ed inoltre  influenzò il suo atteggiamento mentale. Alcuni scienziati e gli attuali medici ritengono che la sua sordità sia dovuta, in buona sostanza, al piombo che era presente nelle sue vernici. Altri credono che potesse trattarsi di una sorta di encefalite virale. Ad ogni modo, l'effetto sche ebbe su Goya non si può certo minimizzare. Con le ulteriori sofferenze derivanti dalla sua malattia, si ritirò a meditare e iniziò a dipingere una serie di quadri inquietanti sulle pareti della sua casa a Quinta del Sordo. Fu così che i suoi precedenti temi di feste e allegre animazioni si trasformarono presto in raffigurazioni di guerre e cadaveri. Tutto questo rappresentò un chiaro un oscuramento del suo umore e una nuova fonte per sua ispirazione. Se tutto questo ebbe più a che fare con la dichiarazione di guerra francese alla Spagna o con qualche suo problema medico che arrivò a procurargli dei disturbi mentali, è ancora da capire.

La sua eredità artistica spazia dai semplici ritratti della famiglia reale a diabolici ritratti di demoni che accolgono o mangiano i loro giovani seguaci. Le sue opere pittoriche hanno certamente ispirato diverse opere, una suite per pianoforte e numerosi film.



  • L'adorazione del nome del Signore - Francisco Goya
    L'adorazione del nome di Lord •  1772
  • La lotta al Venta Nueva - Francisco Goya
    The Fight at the Venta Nueva •  1777
  • Ritratto di Maria Teresa de Vallabriga a cavallo - Francisco Goya
    Ritratto di Maria Teresa de Vallabriga a cavallo •  1783
  • Estate, o The Harvest - Francisco Goya
    Estate, o The Harvest •  1786
  • Il manichino di paglia - Francisco Goya
    Il manichino di paglia •  1791-1792
  • Brutta notte - Francisco Goya
    Brutta notte •  1799
  • Carlo IV di Spagna e la sua famiglia - Francisco Goya
    Carlo IV di Spagna e la sua famiglia •  1800
  • Nuda Maja - Francisco Goya
    Nuda Maja •  1800
  • Il terzo maggio 1808 (Esecuzione dei difensori di Madrid) - Francisco Goya
    Il terzo maggio 1808 (Esecuzione dei difensori di Madrid) •  1814
  • The Madhouse - Francisco Goya
    The Madhouse •  1812-1814
  • Saturno che divora suo figlio - Francisco Goya
    Saturno che divora suo figlio •  1819-1823

Commenti

Post più popolari