199° anniversario per Gustave Courbet


Probabilmente il più controverso dei pittori francesi, Gustave Courbet riuscì a colmare il divario tra il romanticismo e la scuola di pittori impressionisti. Era controverso non solo perché affrontava temi sociali con il suo lavoro, questioni come quelle dei contadini, la condizione lavorativa dei poveri e la borghesia rurale, ma anche a causa del modo spregiudicato con cui li dipingeva. A differenza della scuola romantica dei pittori, Courbet non ha usato linee leggere e morbide forme. Ha invece usato pennellate molto spontanee e una ruvidità visibile nell'intera struttura del dipinto. Tutto ciò indicava che stava osservando il suo soggetto direttamente dal vivo, e quindi sfidando le idee accademiche sul modo in cui l'Arte dovrebbe essere dipinta. Per questo motivo, cioè sviluppare una forma di pittura realistica, Courbet era diventato presto una celebrità e veniva considerato un genio, socialista e selvaggio. Infatti, ha anche incoraggiato la percezione di se stesso come un contadino non istruito.

Courbet è cresciuto in una famiglia con sentimenti anti-monarchici, poiché suo nonno era un membro della Rivoluzione francese, e quindi ha utilizzato la sua popolarità come piattaforma per scrivere saggi e dissertazioni su idee politiche democratiche, socialiste e sull'anarchismo. Il 1860 fu l'anno in cui Courbet divenne ancora più controverso, in pratica quando iniziò a dipingere scene di nudo erotico che vanno dai genitali femminili dettagliati di The Origin of the World, a due donne nude che dormono in Le Sommeil.


Questo ha catapultato in alto la sua popolarità, e nel 1870 ha persino usato la sua voce per sostenere lo smantellamento della colonna Vendome, un simbolo del potere imperiale. Dopo lo smantellamento della colonna e il conseguente cambiamento di poteri, Courbet è stato ritenuto responsabile per l'atto e condannato a sei mesi di prigione. Inoltre nel 1873 fu ritenuto responsabile e gli fu intimato di pagare la ricostruzione della colonna. Fu a questo punto che decise di auto esiliarsi in Svizzera per evitare un fallimento certo. Così nel 1877 fu deciso che avrebbe dovuto pagare 10.000 franchi all'anno fino al suo 91° compleanno, momento in cui il debito sarebbe stato completamente ripagato. L'anno stesso Courbet morì (1877), all'età di 58 anni, per insufficienza epatica. Con un giorno di anticipo dalla prima rata.

Commenti

Post più popolari